Che cosa è un broker Forex?

Dopo gli anni '70, quando gli Stati Uniti abbandonarono l'accordo di Bretton Woods sulla convertibilità del dollaro americano in oro, lo scambio di valuta estera (Forex) crebbe notevolmente. Prima disponibile solo per gli attori istituzionali a causa degli alti costi di transazione e della difficoltà di accesso, tutto è cambiato con la comparsa di Internet e del trading online. I broker Forex hanno permesso ai trader al dettaglio di entrare nel più grande mercato finanziario del mondo: il mercato valutario o Forex.

Un broker Forex, quindi, non è altro che un collegamento intermediario tra il trader e il mercato. Offre quotazioni di mercato tramite i suoi vari fornitori di liquidità e la sua piattaforma di trading presenta le condizioni migliori da offrire ai suoi clienti. Per questo, addebita una commissione.

Tipologie di broker Forex

Un broker di trading Forex è organizzato come un dealing desk (anche chiamato market maker) o un non-dealing desk. Nel primo caso, il broker Forex crea letteralmente un mercato rispecchiando la quotazione del mercato interbancario e negozia i prezzi con i propri clienti. Nel secondo caso, il broker Forex reindirizza gli ordini dei suoi clienti al fornitore di liquidità e dal pool di liquidità viene offerta la quotazione migliore ai suoi clienti al dettaglio.

I broker organizzati come non-dealing house spesso offrono l’esecuzione ECN (Electronic Communication Network) o STP (Straight-Through Protocol. Tuttavia, esistono diverse tipologie di broker, poiché molti si occupano di condizioni di non negoziazione, diventando alla fine un broker Forex ibrido.

A seconda del tipo di società di brokeraggio, esistono diverse tipologie di account. Account ECN, account STP, spread fissi, spread variabili, ecc., sono solo alcuni esempi.

Ma la cosa più impressionante degli attuali broker Forex è che hanno cessato di essere solo una casa di brokeraggio Forex. Al giorno d’oggi, i conti di brokeraggio Forex danno accesso non solo al mercato valutario, ma anche ad altri mercati finanziari in tutto il mondo (ad esempio materie prime – petrolio, oro, argento; indici – Dow Jones, S&P500; altri CFD).

Ancora più importante, i trader hanno accesso a tutti questi mercati dallo stesso account di trading. Di conseguenza, i trader beneficiano di ulteriori opzioni di diversificazione per le loro posizioni e maggiori opportunità di trading.

Come iniziare a fare trading con un broker Forex

Internet semplifica l'apertura di un account per i trader e l'operatività del trading.

Tutti i broker hanno una presenza online e un sito web con tutte le informazioni necessarie in merito alle tipologie di account di trading, le condizioni di trading e gli step da seguire per aprire un account di brokeraggio Forex.

La procedura per l'apertura di un account di brokeraggio Forex è semplice. La richiesta viene eseguita online durante la quale il trader fornisce dati personali e informazioni sulla propria esperienza di trading, documenti di prova del proprio ID e indirizzo e, a questo punto, sceglie la tipologia di account di trading che desidera.

Come guadagnano i broker Forex

Gli strumenti finanziari offerti dal broker Forex (es. coppie di valute, materie prime, criptovalute, indici, ecc.), formano la dashboard Forex. Ogni strumento ha due prezzi: il prezzo bid e il prezzo ask.

La differenza tra i due prezzi si chiama spread, e rappresenta uno dei modi in cui il broker Forex guadagna. È una commissione addebitata per l’accesso al mercato e può essere fissa o variabile, a seconda della tipologia di account di trading.

Ad esempio, gli account ECN e STP hanno spread variabili, perché i due account riflettono le effettive condizioni di mercato. Nel mercato interbancario le condizioni variano durante la giornata di trading, da momenti con scarsa o nessuna attività a momenti di volatilità di mercato molto elevata.

Per questo motivo, anche gli spread differiscono. Ad esempio, durante un'importante comunicazione economica come il Non-Farm Payrolls (NFP) negli Stati Uniti, gli spread aumentano su un account a spread variabile e diminuiscono con il calo della volatilità.

Un broker Forex che ha accesso a più fornitori di liquidità può offrire spread migliori ai propri clienti, mentre un broker Forex con un unico fornitore di liquidità avrà spread maggiori.

I trader possono utilizzare solo il prezzo ask quando acquistano e il prezzo bid quando vendono. Pertanto, aprendo e chiudendo una posizione, si paga lo spread addebitato dal broker Forex come commissione.

A seconda del tipo di account di trading, esistono anche delle commissioni. In alcuni casi, c’è una commissione per ogni operazione, direttamente correlata al volume scambiato: maggiore è il volume, maggiore è la commissione. In altri casi, non viene addebitata alcuna commissione sull’account di trading, ma in genere quel tipo di conto offre spread maggiori.

Esistono altri modi per i broker Forex per fare soldi, ma questi due sono i più rappresentativi: spread e/o commissioni.

Scopri cosa offre FXOpen EU

FXOpen EU è un broker in cui i trade vengono abbinati al miglior prezzo disponibile sulla tecnologia basata sull'ECN. Con spread variabili stretti, commissioni basse e un modello NDD, desideriamo che tutti i nostri clienti siano trader redditizi, quindi, non ci sono conflitti di interesse.

I CFD sono strumenti complessi e comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva. I CFD sono strumenti complessi e comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva. Il 77% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se capisci come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.